Conferenza online. Lunedì 9 novembre ore “Quale nuovo ordine mondiale si sta delineando? Dialogo col presidente di Italianieuropei”.

Il nostro Istituto ha messo in programma, insieme al Forum di Dialogo italo-russo, una nuova conferenza dal titolo ” Quale nuovo ordine mondiale si sta delineando? Dialogo con il presidente di Italianieuropei.”
L’incontro si propone di analizzare l’attuale scenario geopolitico e di dare una lettura della dinamica degli equilibri futuri attraverso il contributo di ospiti di altissimo livello.

OSPITI

MASSIMO D’ALEMA
(Presidente di Italianieuropei e Ministro degli affari esteri (dal 17 maggio 2006 – 8 maggio 2008).

ERNESTO FERLENGHI
(Copresidente del Foro di Dialogo Italo-russo)

PASQUALE Q. TERRACCIANO
(Ambasciatore italiano a Mosca)

modera
LEONARDO FREDDUZZI
(vicedirettore dell’Istituto di Cultura e Lingua Russa)

TEMA DELLA CONFERENZA La conferenza prende spunto dall’interessante saggio di Massimo D’Alema “Grande è la confusione sotto il cielo. Riflessioni sulla crisi dell’ordine mondiale, edito da Donzelli Editore. «La bufera del coronavirus ha scosso il mondo. In particolare l’occidente ne esce indebolito, e bisogna domandarsi perché nelle società più avanzate e più ricche l’impatto del virus sia stato così devastante. Il fatto è che gli ultimi vent’anni di globalizzazione e di egemonia neo liberista hanno reso enormemente più fragili le nostre società. Non si tratta solo dell’indebolimento dei sistemi sanitari universalistici. Né soltanto della riduzione del welfare e della spesa sociale. Si tratta della crescita delle diseguaglianze e delle aree di emarginazione. Ma la crisi getta una luce impietosa su un altro aspetto non meno preoccupante. Cioè che società fragili, impaurite, prive di corpi intermedi e impoverite nelle loro basi culturali producono classi dirigenti sempre più casuali e improbabili». (tratto dal saggio di Massimo D’Alema, “Grande è la confusione sotto il cielo”, Donzelli Editore)

MASSIMO D’ALEMA
Massimo D’Alema è stato segretario della Fgci dal 1975 al 1980. Iscritto al Pci nel 1968, è prima membro del Comitato centrale e poi della direzione e della segreteria. È tra i giovani dirigenti della «svolta» che, nel 1989, trasformarono il Pci in Pds, di cui diviene segretario nazionale nel 1994. Eletto alla Camera nel 1987, nel 1997 diventa presidente della Commissione bicamerale per le riforme istituzionali. Dall’ottobre 1998 all’aprile 2000 ricopre la carica di presidente del Consiglio. Nel 2006 è eletto deputato e nominato vicepresidente del Consiglio e ministro degli esteri. Giornalista professionista, ha collaborato con «Città futura», «Rinascita» e «l’Unità», che ha diretto dal 1988 al 1990. Dal 2019 è professore straordinario presso la link Campus University. Per donzelli ha pubblicato nel 2004 A Mosca l’ultima volta. Enrico Berlinguer e il 1984.

ERNESTO FERLENGHI
Nato a Roma nel 1968. Laureato in fisica presso l’Università di Roma Tor Vergata nel 1994. Vive a Mosca dal 1998.
Presidente del Comitato Energia dell’Associazione Europea del Business AEB e membro del Board AEB e di Confindustria Russia. È in vari Board e comitati di società italiane, russe, miste. Dal 2019 è Copresidente del Forum di Dialogo italo-russo delle società civili Parla italiano, russo, inglese. È sposato, ha due figlie.

PASQUALE Q. TERRACCIANO
Nato a Napoli il 4 Maggio 1956.1978 Laurea in Giurisprudenza, Università di Napoli1981 Entra in carriera diplomatica1982 Secondo segretario presso la Direzione Generale del Personale, Ministero degli Affari Esteri1985 Console presso il Consolato Generale di Rio de Janeiro1989 Primo Segretario, in seguito Consigliere (1991) alla Rappresentanza Permanente d’Italia presso la NATO, Bruxelles1993 Consigliere alla Direzione degli Affari Economici, Ministero degli Affari Esteri1995 Consigliere presso il Gabinetto del Ministro per gli Affari Esteri1996 Consigliere, in seguito Primo Consigliere (1998) all’Ambasciata d’Italia a Londra e Direttore Esecutivo Aggiunto per l’Italia presso la Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo2000 Primo Consigliere alla Rappresentanza Permanente italiana presso la NATO, Bruxelles2001 Vice Capo di Gabinetto del Ministro degli Affari Esteri2004 Capo del Servizio Stampa e Portavoce del Ministro degli Affari Esteri2006 Ambasciatore a Madrid, accreditato anche ad Andorra2010 Capo di Gabinetto del Ministro degli Affari Esteri2011 Consigliere diplomatico del Presidente del Consiglio e suo rappresentante personale/Sherpa per il G8 e G202013 Ambasciatore a Londra2018 Ambasciatore a Mosca l’ambasciatore Terracciano è sposato con Karen Lawrence e ha due figli e una figlia.